Scritti, impressioni, opinioni.

Solidarietà leghista

La mia esperienza di siciliano da tre anni di vita a Milano mi porta a dire che, come sempre, guardando le cose da lontano si rischia di dire un sacco di cazzate.
Milano non è pattugliata da ronde leghiste, come a Palermo non ci sono sparatorie a ogni angolo della strada, o come, suppongo  la Campania non sia tutta un cumulo di monnezza.
Confondere il leghismo, con tutto il nord è una generalizzazione approssimativa.
Gli aspetti  deteriori ci sono,  ma cè anche tanta cultura dellaccoglienza, ancora, nonostante tutto. Forse non è più la Milano di 30 anni fa, che non posso conoscere, ma la società è cambiata ovunque  nel frattempo. Non solo a Milano.
Una cosa che mi fa incazzare è la rincorsa dei media "ai padani brava gente", confusi con i "leghisti brava gente". Anche tutti i leghisti non sono merda. Anche se molti dei loro esponenti sono allucinanti. Vedi il bavoso Salvini, per esempio, che adesso va compiaciuto a Roma.  A onor del vero, questultimo, almeno per ora, tronfio della vittoria, appare molto pacato nelle varie trasmissioni nazionali. Molto diverso dal bavoso tanghero che imperversava su TeleLombardia. Ma secondo me tornerà al naturale presto...
Gli altri sono noti e non li ripeto, già li conosce tutta litalia.
Cè una cosa sulla quale mi sono trovato a riflettere. La considerazione dei media, che i "leghisti brava gente", siano in fondo in fondo, un popolo solidale, che se la prendono solo con gli immigrati irregolari e non quelli che lavorano, e che non siano poi così "cattivi". Un corteggiamento mediatico senza precedenti. Quello che penso è che il modello di solidarietà leghista sia a dire poco allucinante. Il concetto di solidarietà con chi mi fa comodo è egoismo puro, altro che solidarietà. Io sono cresciuto con il concetto che una mamma non solo non lascia morire di fame i propri figli, ma non potrebbe mai lasciare morire di fame anche i figli degli altri. E non credo che sia un modello "sudista". Ho conosciuto mamme nordiche in questi anni, che la pensano allo stesso modo. Nel modello di solidarietà leghista invece, il figlio di chi non è del mio "gruppo" non mi interessa. Lo si è visto nel caso degli asili a Milano.
Non è diverso dallipocrisia  mafiosa di coloro che scioglievano nellacido i bambini, con le stesse mani con le quali carezzavano i propri figli.

» Em [...]">Tweet

Precedente

Earth Day

Successivo

Voglio un biglietto

4 commenti

  1. Hai trovato anche una studentessa milanese ce la pensa come te.
    Qui dovremmo unirci tutti per risolvere i problemi del Paese, per ritrovare Unità e coscienza civile!
    Alto che Padania, xenofobia, razzismo, federalismo e "Roma ladrona".
    Che schifo. Hai ragione, però, non siao tutti così. E chi generalizza, giudicando le person allo stesso modo, è solo un povero idiota.

    Saluti.

  2. utente anonimo

    torna a casa terrone :)))

    Muriel

  3. aggiungerei che "deteriore" è un comparativo di maggioranza, quindi "più deteriore" non si dice ๐Ÿ˜‰

  4. @soleluna
    benvenuta! resistiamo!

    @muriel
    appena scade il visto ๐Ÿ™‚

    @falena71
    hai ragione, ma siamo messi così male che rafforzare viene spontaneo

Powered by WordPress & Theme by Anders Norén