La pietra al collo di Carlo Barbieri mi piace per ragioni strettamente personali, legate al fatto che descrive con dovizia di particolari non solo la mia città di origine, Palermo, e i suoi abitanti, ma anche le golosità che vi vengono prodotte. Ma non si vive di sole Iris (al forno che quelle fritte sono un po' pesanti), e un romanzo ha bisogno di qualcosa di più. Trama, personaggi, un solido intreccio. Sono elementi che non mancano nel romanzo che, seppur incentrato sul protagonista, il Leggi il post [...]