La terza C è uno dei miti della mia adolescenza. Per forza di cose. Cero. E cero dentro con tutte le scarpe. Ero alle superiori allepoca. Una serie che non aveva molte pretese, ma che, nel suo piccolo, era lesatto specchio delladolescenza anni 80. Lidentificazione era totale. In realtà, se scendo nello specifico, non avevo un alter-ego in quella serie. Forse il personaggio di Benedetta, aveva un po del mio spirito "dark". Ma nessuno dei personaggi maschili poteva rappresentarmi. Leggi il post [...]