Scritti, impressioni, opinioni.

Le avventure di un coglione


La mattina successiva mi alzo presto. Invero non prestissimo. Difficile la mattina sottrarsi allabbraccio di Morfeo. Arrivo alla stazione alle sette del mattino. Il biglietto è il numero 509. Credo abbiano ricominciato dal numero 500, in quanto sul display leggo 506. In effetti attendo pochi minuti. Ma non sono fortunato con il treno. Non ci sono posti liberi sui treni a prenotazione obbligatoria, quelli con un minimo di comfort. Lunico treno libero assomiglia ad un treno bestiame. 20 ore di viaggio. Praticamente scenderei a Palermo solo per votare e riprendere subito il treno. Sono tanto pazzo? Lo sarei pure, ma decido di fare una pazzia ancora più grande e opto per laereo. Comodamente seduto al pc prenoto i voli per Palermo a prezzo pieno, sconti per chi viaggia in aereo non ne sono previsti. E le tariffe sono salate, mi posso dimenticare i low cost.
Ma limpegno morale ormai è preso. Il viaggio non sarà diretto. Dovrò fare scalo a Roma, ma almeno sarò sabato nelle mia città. Potrò godermi un poco la  mia famiglia, compiere il mio dovere e tornare al lavoro a Milano.
Lavventura del voto mi attende.
(2 - continua)

» Emanuele Manco">Tweet

Precedente

Successivo

1 commento

  1. Un abbraccio di solidarietà 🙂

Powered by WordPress & Theme by Anders Norén