Scritti, impressioni, opinioni.

Tag: fantascienza Pagina 2 di 7

BookCity Milano

Ci vediamo a BookCity Milano 2019

Archiviato Stranimondi, torno a parlare di BookCity Milano.

Ho già annunciato un primo evento, la presentazione del mio saggio 10 consigli per scrivere fantascienza, a titolo Fantascienza, per esempio.

Oggi vi parlo di altri tre eventi, collegati alle iniziative del Covo della Ladra.

Il 16 novembre alle 15.30 sarò, alla Casa Toasteria, in Piazza del Governo provvisorio, per l'incontro SCRIVERE/IMMAGINARE - Narrare la fantascienza, insieme a Giorgio Raffaelli, Giulia Abbate e Franci Conforti.

La sinossi è:

Una lezione aperta, ed un caffè, per appassionati, lettori, scrittori o aspiranti tali, con autori, traduttori ed editori, che ci aiutano a capire come si scrive la fantascienza.

I dettagli a questo link.

 

Nello stesso pomeriggio, alle 18.30, mi sposterò al Bolzano29, in via Bolzano 29, Milano per Café Scientifique - Realtà biologica Digitale, insieme ad Adam Arvidsson, Gianfranco Pacchioni, Bruno Mastroianni, Lorena Di Stasi, Antropolis.

La sinossi è:

Un Cafè Scientifique che mette al centro del confronto l'evoluzione dei new media e del digitale, in un mondo biologico che evolve velocemente. Tra realtà biologica e realtà digitale, specialisti e pubblico, guidati da Armando NeuroMans Toscano CORE-lab animano un confronto dedicato al rapporto tra socialità e progresso digitale, cercando di individuare nuove linee percorribili di convivenza.

I dettagli a questo link.

 

Il giorno dopo, il 17 alle 17.30, sempre al Bolzano29, parlerò di supereroi, nell'incontro avente per titolo Cafè Scientifique - In un mondo di Eroi. Insieme al sottoscritto Andrea Voglino, Loris Cantarelli, Elisabetta di Minico, Antonio Marangi e Fabio Folla.

Questa la sinossi:

Uomini perfetti o corrosi dai loro stessi poteri. Uomini apprezzati dalla società o ritenuti pericoli pubblici. Qualsiasi cosa siano gli eroi, il loro è un mondo di "diversi" che devono confrontarsi con la normalità tutti i giorni. Ma cosa significa essere "eroi"? E quale potrebbero essere i confini dell'umanità in un mondo popolato da uomini straordinari?

I dettagli qui.

 

Il riepilogo dei miei eventi lo trovate sul sito di BookCity Milano, dove è disponibile anche il programma completo dell'edizione 2019, con tutti gli incontri con gli autori, reading, laboratori, mostre e tanto altro ancora.

Tutti gli eventi di BookCity sono ad accesso gratuito fino a esaurimento posti, salvo dove diversamente specificato (Non è il mio caso, tranquilli).

Che ne dite? Vale la pena venirmi a sentire?

BookCity Milano

A BookCity Milano: Fantascienza, per esempio

A BookCity Milano 2019, che si terrà al 13 al 17 novembre, tornerò a parlare dei miei Dieci consigli per scrivere fantascienza. Sarò insieme all'editore Luciano Sartirana di Edizioni del Gattaccio e alla curatrice della collana Marina Lenti.

Essendo un evento in un orario lavorativo non penso sarà molto affollato. Spero sia l'occasione di parlare di fantascienza al di fuori del solito giro delle convention di soli appassionati, alla quali non ho mai rinunciato in questi anni. Penso però che la presenza solo a eventi del genere non basti.

Non sarà la mia unica presenza a BookCity, ma ci tornerò prossimamente.

Di seguito tutti i dati ufficiali.

 

Titolo - FANTASCIENZA, PER ESEMPIO

Descrizione e tipologia dell’evento

Incontro con l’autore, approfondimento del tema.

 

Data e sede: venerdì 15 novembre 2019 alle 11,30 presso Unione Grafici di Milano, piazza Castello 28; Milano.

 

Abstract

La scrittura può essere declinata in moltissimi modi. Pensare a una collana di manualistica agile, che possa dare le prime indicazioni su come affrontare i vari generi letterari: una sfida che può rappresentare un solido punto di partenza per tutti i professionisti della filiera editoriale, dagli scrittori affermati come quelli emergenti, dagli sceneggiatori ai traduttori e a chiunque lavori con la parola. Ma il discorso si allarga, le domande pullulano come popcorn nella padella: è possibile imparare a scrivere, o esiste solo il talento innato? Come si automigliorano gli scrittori? Possiamo disporre solo di manuali statunitensi, per apprendere lo scrivere? Quali sono i generi letterari del futuro (spesso i giovani lettori sono più avanti di tutti!), come individuarli e preparare a essi chi scrive? Il Cammino dell’Eroe, in realtà, è un pacco? Ne parliamo prendendo a esempio un genere popolare da sempre, la fantascienza: come scriverne oggi, quando tutto sembra essere già stato raccontato?

 

Autore coinvolto:

  • EMANUELE MANCO alterna l’attività di consulente informatico con quella di giornalista pubblicista, saggista, conferenziere e scrittore. Curatore del magazine “FantasyMagazine” e fondatore della rivista “Effemme”. Collabora con varie riviste online (“Delos SF”, “Fantascienza.com”, “Thriller Magazine”, “Horror Magazine”). Ha pubblicato racconti in riviste e antologie, il romanzo breve I daimon di Pandora (Delos Digital, 2014) e il saggio Matematica Nerd (Delos Digital, 2018).

Libri di cui si parlerà:

Relatori dialoganti:

  • MARINA LENTI (saggista e Direttrice della collana “Dieci consigli” delle Edizioni del Gattaccio)
  • LUCIANO SARTIRANA (Direttore editoriale delle Edizioni del Gattaccio)

 

Evento organizzato da: Edizioni del Gattaccio, Milano - Sito web: http://www.edizionidelgattaccio.it Riferimento: Luciano Sartirana (Cell.: 347-0589212 E-mail: luciano@edizionidelgattaccio.it )

Dieci consigli per scrivere fantascienza arriva in cartaceo ed epub

Quando qualche mese fa usci il mio saggio Dieci consigli per scrivere fantascienza, nell'anomalo standard PDF, le principali e legittime osservazioni furono:
1) Perché solo in PDF?
2) Perché non cartaceo?

Alla domanda 1) posso rispondere che da qualche giorno chi ordina l'ebook riceve un epub, quindi un vero e proprio ebook.

Alla domanda 2) rispondo che da oggi è disponibile sul sito anche la versione cartacea del volume.

Chi mi conosce sa che leggo tanto in elettronico quanto in cartaceo. Non rimpiango l'"odore della carta", ma allo stesso tempo non ritengo che l'elettronico sia la panacea di tutti i mali.

Insomma, molto pragmaticamente, ritengo che sia giusto avere entrambe le versioni.

10 consigli per scrivere fantascienza

10 consigli per scrivere fantascienza

D'altra parte il cartaceo consente di avere dei riscontri immediati. Dall'esperienza diretta con precedenti presentazioni di opere in ebook ho imparato che con l'elettronico una percentuale molto piccola di lettori conferma poi la sua intenzione di acquistare il libro. Sono intenzioni da intercettare sul momento, la disponibilità immediata del cartaceo consente di farlo, l'ebook no, a meno di non trovare un modo di farlo acquistare subito.

D'altra parte la cosa bella di acquistare un libro alle presentazioni, per gli appassionati, è la copia firmata dall'autore.

Eh sì, perché non vi nascondo che i libri che scrivo vorrei anche venderli, non ci trovo nulla di male in questo.

Per cui adesso non ci sono più scuse.

Se la vostra obiezione era "non c'è il cartaceo", potete acquistarlo a questo link o alle presentazioni che terrò più avanti.

Se la vostra obiezione era "non c'è l'epub", vi confermo che quello che trovate a questo link non è un pdf, ma un vero ebook.

Se proprio il volume non vi interessa, me ne farò una ragione intendiamoci, ma dovrete trovare altre scuse, o dirmi che proprio non vi interessa, o non dirmi nulla, visto che siamo nel libero mercato ed è vostro diritto decidere cosa vi interessa e cosa no.

Da parte mia posso dirvi che il mio saggio non è solo un prontuario per scrittori, ma un vero e proprio compendio di cosa per me sia la fantascienza. Quindi è un testo di critica, un saggio più articolato di un manuale.

 

Mirror Mirror

Mirror Mirror a Bookcity Milano

Quest'anno sarò a Mirror Mirror, polo tematico dell'edizione 2018 di Bookcity Milano, la manifestazione che da qualche anno anima l'autunno librario del capoluogo lombardo. Quest'anno si terrà dal 15 al 18 novembre.

Mirror Mirror è una serie di eventi esplicitamente dedicati al fantastico.

Sono stato coinvolto, senza tra l'altro che dovesse insistere molto, da Mariana Winch, libraia del Covo della Ladra, in Via Scutari – angolo Via Prinetti.

Darò il mio contributo a due eventi:

Alle 16.30 di venerdì 16 novembre, con Flora Staglianò, terrò alla libreria Covo della Ladra, un incontro dal titolo Osservatori Osservati: Tradurre ed adattare la fantascienza.  Parleremo di cosa differenzia la traduzione di fantascienza rispetto ad altre forme di narrativa.

Alle 16.30 di domenica 18 novembre, a Cascina Turro, Piazzale Governo Provvisorio, 9, parteciperò a un incontro chiamato Il gatto di Schrödinger, nel quadro dei Café Scientifique. Si tratta di incontri dedicati ai collegamenti tra scienza e fantastico, con scrittori e scienziati. A quello di domenica parteciperanno Fernando Palombo (fisico), Patrizia Caraveo (astrofisica), Stefano Sandrelli dell'Osservatorio di Brera, Piero Schiavo Campo (fisico e scrittore). Modera Armando Toscano, responsabile scientifico di Mirror Mirror.

Gli altri eventi

Senza voler essere esauriente e senza voler fare un torto a nessuno, vi segnalo che agli eventi previsti in quei tre giorni parteciperà gente interessante. Cito in ordine sparso l'autore cinese Chen Qiufan, Francesco Verso, Nicoletta Vallorani, Gianni La Corte, Clelia Farris, Edoardo Stoppacciaro, Francesca Caldiani, Alessio Del Debbio, Luca Tarenzi, l'autore fantasy Pierre Bordage, tra i tanti.

E poi ancora laboratori per ragazzi a tema potteriano e letture teatrali serali. Il programma completo lo trovate sul sito ufficiale. In tre giorni di cose da seguire ce ne sono per tutti i gusti.

Tutti i dettagli sui miei eventi li trovate ai seguenti link:

Osservatori Osservati: Tradurre ed adattare la fantascienza

Il gatto di Schrödinger

Ci vediamo lì?

Franco Ricciardiello, Giulia Abbate, Emanuele Manco

La didattica della fantascienza, il mio intervento a Stranimondi 2018

Quello che trovate in questa pagina è il mio intervento al panel Didattica della fantascienza, tenutosi a Stranimondi 2018, al quale ho partecipato con Franco Ricciardiello e Giulia Abbate.

Ho deciso di non trascriverlo, non solo per estrema pigrizia. Ci ho pensato e mi sono riascoltato per un po'. Non avevo preparato il discorso in senso stretto, come spesso faccio imposto le idee, prendo degli appunti e poi inizio sulla base del percorso mentale. Ho maturato la convinzione che quello che ne è risultato non renderebbe in forma scritta. Pertanto, pur con tutti gli inciampi, gli errori e le ruzzolate che ho fatto, ritengo più pertinente pubblicare il file audio, in modo che una mia eventuale trascrizione non ne alteri il senso.

Se voleste approfondire cosa penso della scrittura della fantascienza, vi ricordo Dieci consigli per scrivere fantascienza, edito da Il Gattaccio.

A questo link trovate la prima parte, di Franco Ricciardiello, in forma scritta.

 

Pagina 2 di 7

Powered by WordPress & Theme by Anders Norén